Un UFO provoca il caos aereo in Oregon: abbiamo l’audio!

Il 25 ottobre 2017, un UFO ha attraversato i cieli dell’Oregon, è scomparso dal radar ed è stato inseguito da una squadra di caccia. Poi è svanito.

I seguaci dell’ufologia sono fortunati: è stato pubblicato un audio che rivela la confusione tra piloti, torre di controllo e operatori prima che si verificasse un misterioso evento il 25 ottobre 2017 sui cieli dell’Oregon.

L’evento ha avuto un tale impatto che ha tolto le forze aeree da combattimento statunitensi, oltre a seminare il caos tra piloti e controllori del traffico aereo.

Lo strano incidente inizia, secondo la rivista “The Drive”, intorno alle 04:30 del pomeriggio quando, vicino al confine tra California e Oregon ..

Testimoni oculari multipli e diversi radar, nonché membri della Federal Aviation Administration (FAA) e del North American Aerospace Command (NORAD) avvertono e confermano la presenza di un “grande oggetto bianco” che vola ad alta velocità sui loro radar .

I controllori cercano di comunicare con lui, ma l’aeromobile non naviga con la radio e, ritenendo che si tratti di un aereo privato e non autorizzato, un operatore radar allarma le autorità del settore 31 della Torre di controllo di Oakland.

“Vedi quel bersaglio a sud del confine, quel codice 0027 che si muove molto velocemente a 37.000 piedi?” Chiede l’operatore radar.

“Guarda quella cosa!”, Esclama il controller di Oakland, che, come l’operatore radar, non è in grado di decifrare l’origine del volo.

“Non hai niente su di lui?” Chiede di nuovo all’operatore. “Non ho niente”, risponde.

L ‘”intruso” non porta con sé un transponder, ovvero il trasmettitore alloggiato nella cabina di pilotaggio di un aereo che riceve un segnale da un radar secondario ed emette informazioni con la posizione dell’aeromobile, la sua altitudine e la sua frequenza radio.

Ecco perché ogni sforzo per rintracciare o provare a comunicare con lui è vano. Presto un pilota del volo United Airlines conferma l’esistenza di detto oggetto volante non identificato.

Un aereo “grande e bianco” non segnato attraversa i cieli delle città della California e del Nevada ad alta velocità. “Ciao, è United 612, è solo un punto bianco là fuori, cioè possiamo vederlo, ma non ha identificazione”, riferisce il pilota.

A caccia dell’oggetto sospetto

La cosa più strana arriva a questo punto. Improvvisamente, i conducenti controllano senza credere che il segnale del veicolo sia scomparso dal radar senza lasciare traccia.

Trenta minuti dopo, diversi piloti assicurano che l’UFO si trova nel mezzo delle loro corsie di viaggio, il che rende le vite dei loro passeggeri in pericolo a causa di una reale minaccia di minaccia.

Da qui, l’allarme raggiunge le forze di combattimento aeree statunitensi e due aerei da combattimento F-15 decollano dall’aeroporto internazionale di Portland con l’obiettivo di trovare e intercettare il misterioso oggetto volante.

Ma, ancora una volta, la ricerca non dà risultati. Una volta in volo, gli F-15 chiedono assistenza alle compagnie aeree per aiutarli a localizzare l ‘”intruso”, ma in quel momento scompare dalla loro vista, lasciando l’ignoto nell’aria.

Né i controllori del traffico aereo né l’F-15 con i loro potenti sensori possono trovare dove si trova la nave.

Date tutte queste domande, solo una cosa è certa: un oggetto bianco non identificato ha sorvolato l’Oregon quel giorno di ottobre, e sia l’Aeronautica che la FAA “sono disposte ad ammettere che l’incidente è avvenuto”.

---------------------------------------------------------------

Alien Agenda non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicate né delle opinioni che in essi vengono espresse, ma hanno uno scopo puramente informativo. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e valutazioni personale.

Seguiteci anche sulla nostra pagina o sul gruppo Facebook.