La leggenda di Oannes: il “dio alieno” che veniva dal mare

Gli accademici che hanno studiato la sua storia hanno assunto posizioni diverse. Ma uno sta quasi all’unanimità, i Sumeri potrebbero confondere gli esseri extraterrestri con gli dei?

“Durante il primo anno apparve un animale dotato della ragione conosciuta come Oannes.”

“Il suo corpo era simile a quello di un pesce, sotto la sua testa di pesce c’era un’altra testa e i suoi piedi erano come quelli degli uomini, attaccati alla coda del pesce. Aveva la capacità di parlare la lingua degli umani “.

“Fu Oannes a dedicarsi all’insegnamento delle lettere e della scienza. Insegnò loro l’arte e come costruire edifici, la funzione dei templi e creò le sue prime leggi “.

“Ha mostrato loro i principi della geometria e in breve tempo li ha aiutati a perfezionare i loro modelli per umanizzare l’uomo. I suoi insegnamenti avrebbero avuto un tale impatto sull’umanità che, fino ad oggi, nient’altro è stato aggiunto e noi continuiamo la sua eredità ”.

Questa è la leggenda di Oannes, il modo in cui il popolo sumero spiega la sua improvvisa evoluzione culturale fino a diventare la prima civiltà umana.

Per loro, questa creatura è stata quella che ha gettato le basi della civiltà mostrando agli umani i concetti di base di agricoltura, arte e architettura. Uno dei molteplici miti che mostrano gli esseri superiori come i loro creatori e quelli responsabili dell’evoluzione umana.

Nelle culture antiche, questi esseri superiori venivano trattati e venerati come divinità e divinità. Un modo di poter spiegare ciò che per loro era qualcosa di divino e sconosciuto.

Tuttavia, la teoria dell’Antico Astronauta potrebbe spiegarci una verità impopolare nella scienza e nella storia ortodosse: i Sumeri hanno probabilmente confuso gli esseri extraterrestri come divinità.

Senza approfondire troppo l’argomento, sappiamo che i Sumeri credevano in diversi antichi dei che scesero dal cielo, che molti di loro sembravano rettili nelle loro diverse rappresentazioni.

Hanno Enki, il dio Anunnaki, come il loro creatore. E, curiosamente, questa storia ricorda da vicino la Genesi cristiana, all’origine della creazione Maya e di altre.

In effetti, lo stesso Carl Sagan ha studiato meticolosamente la teoria degli antichi astronauti insieme a Lósif Shklovski. Concludendo che esiste una reale possibilità di antichi contatti extraterrestri, come spiegato in Intelligent Life in the Universe, il suo libro del 1966.

Qui si concentra soprattutto sul mito sumero e su altre culture che lo completano. Tuttavia, lasciandosi trasportare dal suo stesso scetticismo che accompagna l’intera comunità scientifica, finì per contraddire se stesso non accettando i conti antichi come “prove credibili”.

Questo argomento continua ad essere controverso e sempre più dati si trovano nelle culture antiche che sono integrate da miti sumeri e interventi “divini” nella nostra evoluzione.

Qual è la tua opinione a riguardo? Lasciaci la tua opinione nella casella dei commenti e dicci cosa pensi di Oannes e se i diversi dei sumeri potrebbero effettivamente essere alieni.

---------------------------------------------------------------

Alien Agenda non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicate né delle opinioni che in essi vengono espresse, ma hanno uno scopo puramente informativo. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e valutazioni personale.

Seguiteci anche sulla nostra pagina o sul gruppo Facebook.