La divulgazione extraterrestre avverrà nel 2020?

Quest’anno potrebbe essere piuttosto carico di importanti notizie sulla questione ufologica, e potrebbe essere la tanto attesa divulgazione extraterrestre in tutto il mondo, secondo diversi esperti.

Stephen Basset, ricercatore e fondatore del “Paradigm Research Group”, ha dichiarato che i governi di tutto il mondo riferiranno una volta per tutte l’esistenza degli alieni quest’anno.

Assicura inoltre che il Programma di ricerca sugli oggetti aerei non identificato della Marina statunitense sia una prova inconfutabile che il governo conosce qualcosa.

Infatti, Bassett afferma che se Donald Trump non avesse vinto le elezioni presidenziali del 2017, la divulgazione sarebbe già stata fatta in tutto il mondo.

Ma è certo che questo non sarà un problema in quest’anno, poiché saranno gli stessi governi del mondo che si occuperanno di diffondere l’esistenza extraterrestre una volta per tutte.

Infatti, ritiene che l’organizzazione dell’ex cantante Tom DeLonge, To The Stars Academy of Star and Sciences, sarà quella della prima conferenza stampa pubblica.

Bassett è sicuro che la disattivazione delle nostre armi nucleari in tutto il mondo sia opera di alieni, dimostrando che l’umanità è davvero inutile.

Pensa anche che, una volta che la verità è, gli alieni si metteranno in contatto con la razza umana, sarà in quel momento in cui tutti sapremo dei progressi della loro società. Qualcosa che potrebbe salvarci dalla prossima crisi.

La scoperta della vita extraterrestre e la diffusione della verità

Questa è una questione alquanto controversa, il dibattito sul fatto che l’umanità sia davvero consapevole dell’esistenza della vita intelligente al di fuori del nostro Sistema Solare, o se al contrario, siamo alle porte della sua scoperta, come assicura la comunità scientifica.

Sebbene la verità, questo conta poco e ciò che è veramente necessario è sapere se esistono davvero o no.

Questo è anche aggiunto che questo 2020, Marte e Terra saranno molto più vicini, a differenza degli anni precedenti, quindi le agenzie spaziali ne approfitteranno per inviare missioni sul pianeta rosso.

Queste missioni renderanno un riconoscimento molto più profondo e, a differenza delle missioni attuali, si concentreranno su quegli angoli in cui la vita potrebbe esistere o, almeno, ne avessero le condizioni.

Ciò significa che cercheranno anche modi di vivere su Marte, indipendentemente dallo stato in cui si trova.

Bassett si unisce a Jim Green, direttore della Divisione di Scienze planetarie della NASA, il quale ha affermato che le forme di vita extraterrestre su Marte saranno scoperte in pochissimo tempo.

Questo grazie a Mars Rover che, entro questo 2020, sarà in grado di scoprire la forma di vita aliena, secondo Green.

Ma lo scienziato ha anche dichiarato che l’umanità non è davvero preparata per questo tipo di scoperta, quindi non sappiamo davvero cosa pensare al riguardo.

Allo stesso modo, tutto sembra indicare che quest’anno sarà il prescelto in modo che tutti sappiamo se esiste o meno una vita extraterrestre intelligente.

---------------------------------------------------------------

Alien Agenda non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicate né delle opinioni che in essi vengono espresse, ma hanno uno scopo puramente informativo. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e valutazioni personale.

Seguiteci anche sulla nostra pagina o sul gruppo Facebook.