I satelliti starlink continuano ad aumentare …. sempre di più

STARLINK x STARLINK: Cosa c’è di peggio di un treno di satelliti Starlink che attraversa un’astrofotografia? Due treni di satelliti Starlink che tagliano un’astrofotografia. Nella repubblica Ceca il 19 aprile, l’astronomo dilettante Zdenek Bardon ha catturato forse la prima foto di due treni ortogonali Starlink in una singola immagine:
“Stavo cercando di fotografare la Cometa ATLAS disintegrata (C2019 Y4)”, afferma Bardon. “Il mio cielo notturno locale soffre di inquinamento luminoso e per impilare la cometa è necessario impilare più esposizioni. Sfortunatamente, non avevo considerato le traiettorie dei satelliti Starlink e molte delle mie esposizioni erano contaminate”.
Questa è l’ultima illustrazione di un problema crescente. Ad oggi, SpaceX ha lanciato 360 satelliti Starlink, con oltre 12.000 in programma. Questi satelliti si stanno rivelando non accolti in così tante immagini del cielo notturno, ora abbiamo un’intera galleria fotografica dedicata a loro.

L’intera situazione ricorda al lettore di Spaceweather.com Peter Tarr (Chief Science Writer presso la Brain & Behavior Research Foundation) la fantascienza classica. “Per quelli abbastanza grandi, la sorprendente immagine di Bardon del modello di tratteggio incrociato realizzato dai satelliti Starlink è la nascita di” The Tholian Web “della serie originale di Star Trek.”

“L’unico problema è che non è l’Enterprise che è catturata nella rete di Elon; è l’astronomia osservativa basata sulla Terra!” lui dice.

https://www.spaceweather.com/

SATELLITI DI STARLINK FOTOGRAFATI DALL’ISS:

Per la prima volta, i controversi satelliti Starlink di SpaceX sono stati fotografati dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Eccoli, fotobombando un’esibizione di aurora australis il 13 aprile 2020:
La ISS stava sorvolando l’Oceano Indiano meridionale quando avvistarono gli avvistamenti con telecamere puntate generalmente a sud verso l’Antartide. A quel tempo, un lieve flusso di vento solare agitava il campo magnetico terrestre, innescando aurore sul continente ghiacciato. Il treno Starlink si estende dall’orizzonte blu crepuscolo al cielo stellato in alto sopra lo strato di aurora.

L’esperto di satelliti olandese Marco Langbroek ha identificato i satelliti Starlink ed etichettato l’immagine originale della NASA. “Questi sono tutti oggetti del lancio del 17 febbraio 2020 — a.k.a.” Starlink 4 “”, ha scritto Langbroek nel suo blog.
Starlink è una nuova avventura di SpaceX, che mira a circondare la Terra con satelliti e trasmettere Internet a prezzi accessibili verso località remote in tutto il mondo. È controverso a causa del suo potenziale effetto sul cielo notturno. Subito dopo il lancio, i satelliti Starlink possono essere facilmente visti ad occhio nudo, sciamando su stelle e pianeti familiari agli astronomi del cortile. Scott Tucker di Tucson, in Arizona, stava fotografando Venere la sera del 17 aprile quando accadde:

“Ho visto 41 satelliti Starlink dall’ultimo lancio lanciato da Venere durante il tardo crepuscolo”, afferma Tucker. “Uno di loro è addirittura divampato come un satellite Iridium! È arrivato a magnitudo -2 per alcuni secondi.”

I satelliti Starlink appena lanciati alla fine si attenuano mentre si avvicinano alle orbite operative a 550 km sopra la Terra, ma anche allora possono interferire con l’astronomia della ricerca. I grandi telescopi non hanno problemi a rilevare i satelliti Starlink, indipendentemente dalla loro altezza. Il fatto che SpaceX abbia intenzione di lanciarne almeno 12.000 ha spinto l’Unione Astronomica Internazionale a suonare l’allarme.

Finora, ci sono 360 Starlink nell’orbita terrestre, una piccola frazione del totale finale, ma ancora un gran numero. Gli avvistamenti accidentali sono diventati così comuni che ora abbiamo un’intera galleria fotografica di avvistamenti Starlink. Sfoglia la collezione e vedi cosa ne pensi.

https://www.spaceweather.com/

---------------------------------------------------------------

Alien Agenda non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicate né delle opinioni che in essi vengono espresse, ma hanno uno scopo puramente informativo. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e valutazioni personale.

Seguiteci anche sulla nostra pagina o sul gruppo Facebook.