Cina: Antichi manoscritti descrivono rapimenti alieni

In Cina è emerso un controverso documento risalente all’anno 1528 nel quale vengono descritti in modo dettagliato alcuni rapimenti alieni.

Un curioso documento custodito all’interno di una collezione privata, è stato donato dal proprietario al Ministero della Cultura della Cina. L’intera collezione comprendeva oltre 500 documenti risalenti all’era della dinastia Ming tra cui trattati medici, descrizioni di eventi storici e manuali di arti marziali. L’autenticità del documento in questione è stata confermata anche da alcuni storici secondo i quali risalirebbe agli inizi del XVI secolo.

La storia raccontata in questo manoscritto inizia con la descrizione della caduta di una stella molto luminosa che dopo aver attraversato il cielo da est verso ovest sarebbe andata a

schiantarsi da qualche parte nella regione, non lontano da un piccolo villaggio di montagna.

Alien Abduction cinese

Uno degli abitanti del villaggio, un muratore che ebbe modo di osservare la caduta della misteriosa stella, riuscì a determinare il luogo dello schianto recandosi immediatamente sul posto, rendendosi subito conto che non era affatto una stella, ma qualcosa di sconosciuto e dalle dimensioni di una casa, dall’aspetto sferico e ricoperto di vernice lucida.

Trascorsi alcuni secondi, il muratore perse inspiegabilmente i sensi per poi ritrovarsi in un luogo freddo e illuminato da una strana luce rossa all’interno del quale vi erano delle creature favolose munite di tre occhi e ricoperte da vestiti strani.

Tali Entità comunicando tra loro attraverso una lingua incomprensibile indicarono al muratore dove si trovassero il Sole, le stelle e la Luna.

Colto dallo sgomento, lo sventurato svenne nuovamente per poi risvegliarsi in prossimità del proprio villaggio, dal quale era inspiegabilmente mancato per un anno intero al punto che i residenti lo avevano considerato per disperso.

Tuttavia, il muratore era fortemente convinto di essere mancato solo per poche ore.
Gli abitanti del villaggio con grande sorpresa chiesero al muratore di descrivere meglio la sua strana avventura convinti che stesse mentendo .
L’autore di questo scritto, che all’epoca dei fatti conosceva il muratore, è fortemente convinto della veridicità della sua testimonianza dal momento che sul petto della vittima era stata individuata una strana cicatrice rossa.
Si tratta davvero di un rapimento alieno o, il muratore, e’ stato solo vittima di una sorta di viaggio astrale?

---------------------------------------------------------------

Alien Agenda non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicate né delle opinioni che in essi vengono espresse, ma hanno uno scopo puramente informativo. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e valutazioni personale.

Seguiteci anche sulla nostra pagina o sul gruppo Facebook.