Catturano un “segnale extraterrestre” che proviene dalla nostra galassia

I segnali extraterrestri hanno iniziato a essere rilevati più frequentemente, tuttavia recentemente uno è stato catturato dalla nostra galassia.

Gli astronomi hanno raccolto uno strano segnale radio proveniente dalla nostra galassia. Lo ha annunciato il medium “The Astronomer’s Telegram».

Paul Scholz, astronomo dell’Università di Toronto e portavoce del Canadian Hydrogen Intensity Mapping Experiment, o CHIME, era responsabile dell’articolo.
Primo segnale extraterrestre dalla nostra galassia

Il team, insieme a oltre 50 scienziati di diverse università, ha annunciato il rilevamento di una grande esplosione radio proveniente dalla magnetar attiva “SGR 1935 + 2134”; una specie di stella di neutroni che si ritiene abbia un campo magnetico estremamente potente.

La scoperta è stata fatta martedì scorso e gli esperti affermano che è la prima volta che viene rilevato un FRB dalla nostra galassia. Ora non resta che analizzare l’epidemia per conoscerne l’origine.

La scoperta ha suscitato scalpore in tutta la comunità scientifica. Jason W. T. Hessels, che è uno scienziato senior presso l’Istituto olandese di radioastronomia, o ASTRON, ha dichiarato alla rivista Newsweek che questo è un grande passo per la scienza in quanto sarebbe il primo segnale extraterrestre proveniente dalla nostra galassia.

Sempre più vicino alla rivelazione?

Ora, le dichiarazioni rilasciate da Andrew Siemion, direttore del SETI Research Center di Berkeley e investigatore principale di Breakthrough Listen, hanno assicurato che questa scoperta offre molte domande sulla possibile origine di questi segnali.

Tutto sembra indicare che ci stiamo avvicinando alla conoscenza della vera origine delle strane esplosioni veloci della radio, tuttavia, catturarne uno dalla nostra galassia era qualcosa che nessun esperto si aspettava.

Abraham Loeb, capo del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Harvard, aveva già suggerito la possibilità che l’origine di questi segnali fosse una civiltà extraterrestre avanzata.

Questi potrebbero usare queste esplosioni per muoversi nello spazio interstellare grazie alle vele solari.

Secondo questa teoria, questo nuovo segnale radio veloce è la prova che le navi extraterrestri si stanno avvicinando a noi, oltre a dare un senso agli UFO catturati dalla Stazione Spaziale Internazionale.

La teoria è riemersa in popolarità negli ultimi giorni, ma questa volta a causa di organizzazioni ufficiali come il Pentagono, la NASA o la Marina degli Stati Uniti, è possibile che siamo vicini alla rivelazione extraterrestre e questi FRB sono la prova che sono qui?

---------------------------------------------------------------

Alien Agenda non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicate né delle opinioni che in essi vengono espresse, ma hanno uno scopo puramente informativo. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e valutazioni personale.

Seguiteci anche sulla nostra pagina o sul gruppo Facebook.